Le persone con internet possono trovare in ogni momento della giornata esattamente quello che amano leggere, ascoltare, guardare. Sono bombardate di informazioni e hanno poco tempo: sono diventate selettive, autonome e infedeli, molto esigenti.

Noi intanto pubblichiamo sempre più siti, pagine facebook, video ma il 90% dei contenuti prodotti online resta inutilizzato. Stiamo perlopiù producendo rumore di fondo, spam, roba che non interessa. Con internet siamo arrivati più facilmente alle persone ma non ci siamo accorti che il vero problema è catturarne e mantenerne l’attenzione.

Come giornalisti, imprenditori o professionisti dobbiamo scegliere: possiamo dedicarci ai contenuti che ci aiutano a sviluppare una relazione di valore con il nostro pubblico oppure possiamo continuare a giocare, contare dei like e replicare attività inutili sprecando sempre più tempo e denaro.

Sono un giornalista.

Ho un'esperienza di oltre quindici anni nella redazione del principale giornale della mia città, la Nuova Provincia.
Sono stato responsabile delle pagine di arte e cultura e poi ho progettato e diretto il sito delle news del giornale, le presenze sui social network e le piattaforme per erogare e vendere le edizioni digitali.

Come libero professionista mi sono focalizzato sulla costruzione delle audience e sulle strategie di contenuto digitale a supporto dell’ingaggio, della vendita e della fidelizzazione verso lettori/clienti/consumatori.

A partire dalla collaborazione con Angelo Gaja ho sviluppato negli ultimi anni una particolare attenzione per il settore del vino.
Produco Wine Internet Marketing Podcast, sono responsabile delle strategie di contenuto digitale di Coppo. Scrivo contributi per Spirito di Vino, Vinix e altre testate e sono tra i fondatori dell'indagine Wine Skills to Market.

Sono consulente per lo sviluppo dei progetti digitali di OmniaComm, società per la comunicazione integrata nata nel gruppo comprendente Omnia, editore della Nuova Provincia, e Publiarco, concessionaria pubblicitaria.

Seleziono le notizie più condivise della settimana sul giornalismo e le distribuisco con la newsletter Heygiò. Sono presidente di Astinnova, un'associazione che promuove la cultura digitale e l'innovazione sociale.

Sui temi della reputazione e della comunicazione digitale intervengo come speaker per l'ordine dei giornalisti e per centri di ricerca, università, ordini professionali. Qui la mia agenda.

Credo nella formazione continua. Oltre al lavoro quotidiano mi hanno formato i master part time alla Iulm e alla Business School del Sole24ore a Milano e all'Istat di Roma. Continuo ad aggiornarmi attraverso la rete, i convegni, i libri.

Resto un appassionato di cultura e arte contemporanea. Oltre ad essermene occupato come giornalista sono stato co-fondatore del Diavolo Rosso, direttore di festival per il Comune di Calamandrana e la Città di Asti e consigliere di amministrazione della Biblioteca Astense.

Vivo e lavoro ad Asti. La domenica mi si può trovare con Sara nei paraggi per vigne e colline e a zonzo per mercatini di libri antichi oppure più in là per mostre e spettacoli.

Mi piace conoscere le persone, credo che la condivisione di esperienze generi sempre piacere e valore.

Il modo più veloce per contattarmi è di scrivermi qui.